Salta al contenuto principale di pagina Salta al menu principale di pagina

Sito del Comune di Comune di SantArpino (CE)

Albo Pretorio
Decoro Urbano
decoro urbano
Polizia Locale

logo_vigili

Urbanistica ed Edilizia Privata

urbanistica

Line Amica P.A.

lineaamica

Politiche Ambientali

raccolta

Cittadini Virtuosi

Premialità per i Cittadini Virtuosi

Premialità per i Cittadini Virtuosi

Contatore visite

0Oggi:134
1Ieri:322
2Mese corrente:7759
3Mese precedente9428
4Anno corrente:59628
5Anno precedente:109366
6Totali:179679
Home La Città Feudi e ducati

Feudi e ducati

FEUDO DI S.ARPINO

Tra i secoli XII e XVI il territorio di S.ELPIDIO risulta diviso tra vari feudatari. Di seguito l'ordine cronologico degli stessi:

anno 7121 MENSA EPISCOPALE AVERSANA

anno 1175 BARONE GIMBUINO - MENSA EPISCOPALE AVERSANA

anno 1234 MENSA EPISCOPALE AVERSANA

anno 1269 MENSA EPISC. AVERSANA - JEAN TROUSSEVACHE'

anno 1313 REGINA SANCIA - MENSA EPISCOPALE AVERSANA.

anno 1342 MONASTERO DI S.CHIARA IN NAPOLI - MENSA EPISCOPALE AVERSANA.

anno 1344 MENSA EPISC. AVERS. - IVIONA STERO S.MARIA MADDALENA IN NAPOLI - GIOVANNI D'ARIANO

anno 1364 MENSA EPISC. AVERS. - ROBERTO D'ARIANO

anno 1384 GIOVANNI D'ARIANO

anni 1391 / 92 GURELLO CARAFA

anno 1418 LUIGI ANTONIO CARAFA

anni 1422/23 GIOVANNI E CARAFFELI ARAFA

anno 1458 BERNARDO CARAFA

anno 1477 GIOVANNI CARAFA

anno 1513 FEDERICO CARAFA

anno 1529 GIOVANNI CARAFA

anno 1564 GIAN GIACOMO CARAFA

anno 1567 FABRIZIO CARAFA.

Nel 1569, per sanare i debiti contratti da GianGiacorno Caraf Feudo fu venduto a D.CATERINA DE LUNA moglie di ALONZO III SANCHEZ DE LUNA D'ARAGONA.

"Portale del Palazzo Ducale" Tra il 1569 ed il 1574 inizia su S.Arpino la dominazione della Famiglia di origine spagnola dei SANCHEZ DE LUNA D'ARAGONA. Quasi tutto il territorioè in loro possesso ed essi, addentrati alla Corte di Napoli, iniziano una dinastia di feudatari che terminerà; nel 1806 con l'abolizione della feudalità; voluta da Gioacchino MURAT.

Il 1°; di essi ad arrivare nella terra di S. Arpino (acquistato dalla moglie D. Caterina DE LUNA) fu ALONZO (III di questo nome), già; Tesoriere del Regno di Napoli e Marchese di GROTTOLA. Egli costruisce nel feudo:

l Palazzo Baronale e poi Ducale sito nell'attuale Piazza Umberto I; la Chiesa di SELPIDIO anch'essa in Piazza Umberto I; la Chiesa di S.FRANCESCO di Paola con la denominazione di S.MARIA DELLA STELLA.

Palazzo Ducale - Istoriazioni sui soffitti La linea di successione dei SANCHEZ DE LUNA in S.Arpino sarà; la seguente:

ALONZO III 1574-1607 1°; Signore;

GIOVANNI III 1607-1612 2°; Signore (secondogenito di ALONZO III, eredita il feudo al posto di ALONZO IV) morto nel 1605;

LUIGI 1612-1639 3°; Signore;

ALONZO V 1639- 1664 4°; Signore;

GIOVANNI IV 1664-1672 1°; Duca;

ALONZO VI 1672-1694 2°; Duca;

GIOVANNI NICOLA 1694-1763 3°; Duca;

ALONZO VII 1763-1781 4' Duca;

GIOVANNI FRANCESCO 1781-1789 5°; Duca;

ALONZO VIII 1789-18 10 6°; Duca.

ALONZO VIII, nel 1799, schieratosi con i rivoltosi durante la Rivoluzione Partenopea, fu ELETTO DEL POPOLO in Napoli. Arrestato, fu condannato a 5 anni di carcere. Nel 1810 TERESA, ultima dei SANCHEZ DE LUNA, sposò; il Duca CARLO CARACCIOLO di S.Teodoro che eredità; i feudali tuttora in possesso di questa Famiglia con l'attuale Duca Vincenzo abitante in Napoli nel Palazzo S.Arpino (via Chiaia).

Comunicaz. Istituzionali

images

TastoFinanziamentiRegistrazione 

TastoLeggiBandi

Progetto Informiamoci

santarpino informiamoci

PUC

puc

CONVEGNO IN ONORE
DEL
PROF. LIMONE GIUSEPPE

prof
IMU WEB

imu

Pari Opportunità

logopari

logo codi

adottacane_m